Passa ai contenuti principali

Punti di vista

Il cubismo con le sue visioni simultanee ci insegna a cambiare senza esitazioni il nostro punto di vista. Possiamo farlo nel rappresentare qualche semplice oggetto appoggiato sopra ad un tavolo e possiamo farlo anche mettendoci ogni tanto nei panni degli altri.

  • Cambiare la disposizione dei banchi mettendoli in cerchio;
  • Sistemare alcuni oggetti su un banco al centro dell'aula;
  • Disegnare la composizione sul foglio;
  • Ora ognuno cambia il proprio posto con quello di un compagno e rappresenta la composizione dal nuovo punto di vista sovrapponendola alla precedente. Si può ripetere più volte;
  • Completare con le matite colorate scegliendo più gradazioni dello stesso colore.
















Commenti

Post popolari in questo blog

prospettiva accidentale

Linea

La linea e gli artisti
Acqua selvaggia -  P. Klee
Albero della vita - G. Klimt
Commedianti - P. Klee
Bisonte - Grotta di Lascaux
Notte stellata V. V. Gogh

Angelo - P. Klee
Barche a vela - P. Klee
Parco - P. Klee
Autoritratto V.V.Gogh


Uomo meccanico di Ivo Pannaggi◼
Nelle classi seconde stiamo lavorando sul chiaroscuro che ci permette di rappresentare le ombre e quindi il volume delle forme solide. Per sviluppare queste abilità abbiamo scelto di farci ispirare dai buffi manichini meccanici diIvo Pannaggi, un artista della nostra terra ma anche un incredibile,  fantastico, eclettico personaggio.


Nella prima fase si disegna l'uomo meccanico usando solidi geometrici, poi si stabilisce la direzione della luce e si creano le zone d'ombra in chiaroscuro con la matita colorata nera.



       Si conclude colorando lo sfondo con gli aquerelli.