Passa ai contenuti principali

Post

Autoritratti

Stile Pop Art per questi primi autoritratti realizzati semplificando i tratti somatici per ottenere delle immagini simili ai fumetti.
Questa attività è stata pensata in collaborazione con l'insegnante di lettere e la produzione scritta e grafica è risultata dalla riflessione su testi poetici e pittorici, da Foscolo a Frida Kahlo, aventi per soggetto l'autoritratto.





C'è chi preferisce rappresentarsi con una sagoma tutta da riempire ed uno sfondo fantasioso


Frida Kahlo
-Autoritratto con collana di spine e colibrì- 1940

La scimmia, il gatto nero, il colibrì morto, i fiori-farfalla, ogni animale rappresentato è il simbolo di un sentimento dell'artista.

Ecco l'ispirazione per un autoritratto con un animale!


Ho scelto il ghiro come mio animale rappresentativo perché, prima di tutto, è dormiglione e io la mattina dormirei per ore ed ore, se non ci fosse la scuola.

...il ghepardo perché anche se sono tranquilla, quando vedo situazioni che non ritengo giuste, mi faccio senti…
Post recenti

Atmosfera notturna

Nelle classi seconde, dopo i cubi in tonalità chiare e scure, gli alunni hanno applicato questa nuova competenza tecnica per realizzare, con lo sfumato e le gradazioni tonali, lo sfondo di un paesaggio notturno.
Successivamente hanno sovrapposto tutti gli altri dettagli: la luna, le stelle, gli alberi in lontananza e quelli in primo piano in controluce.
E' utile comprendere le sequenze di lavoro necessarie ad ottenere l'immagine voluta: -Quali passaggi sono più efficaci? - Cosa dipingere per primo? - Come usare gli strumenti?




Anche i ragazzi delle prime hanno provato a realizzare uno sfondo sfumato  per il loro lavoro sull'albero 



Gradazioni tonali

Sui cubi le gradazioni del grigio creano un effetto di tridimensionalità.
Lo sfondo fa risaltare ancora di più la figura per i colori usati
e le soluzioni tecniche tutte originali!



Cubi in gradazioni tonali, il colore puro viene scurito
con il nero e schiarito con il bianco.









Vetrate gotiche

Il dramma della cattedrale di Notre Dame insieme al dispiacere per la perdita di parti importanti di questa meravigliosa architettura ricca di storia, ha stimolato nei ragazzi la curiosità di conoscerne lo stile.  Le classi prime hanno realizzato sul tema del gotico, alcune "vetrate" in carta ritagliata nera con inserti colorati per simulare i vetri.  Ecco l'effetto ottenuto applicando questi lavori alle finestre del laboratorio.

Ecco il manifesto della rassegna di teatro nella Scuola "TUTTASCENA"

L'immagine scelta è frutto di un elaborato proposto in occasione dello studio delle Avanguardie Artistiche della prima metà del '900 e realizzato da un'alunna di terza media. 
In questo caso si tratta della corrente espressionista dei Fauves, artisti liberi da convenzioni e aperti alla gioia di vivere. Il loro modo di usare i colori nasce  dall'osservazione dell'agire artistico di bambini e popoli primitivi. I fauve, in modo selvaggio, accostano i colori puri e i complementari esaltando così la luminosità delle tinte.



25 APRILE 1945-2019 per non dimenticare

La terza A, B e C hanno collaborato nel realizzare questo lavoro legato alla celebrazione del 25 aprile e frutto dello studio  della storia.  La storia che si legge sui libri e quella che si legge nel  nostro territorio in particolare la zona di Caldarola, visitata dalle classi, dove si ricordano i martiri di Montalto del 22 marzo 1944.  Il cartellone, quasi un'istallazione, si fruisce da entrambi i lati ed è la rielaborazione di alcuni dettagli significativi del celeberrimo dipinto "Guernica" di Pablo Picasso studiato dagli alunni sia in storia dell'arte che in spagnolo. Con le insegnanti di lettere sono state scelte alcune poesie inerenti la seconda guerra mondiale  trascritte poi con la tecnica del collage. Ogni singola lettera di ogni singola parola è stata cercata, ritagliata, composta ed incollata. In tal modo si è potuto simbolicamente percepirne il "peso" tramite questa piccola paziente "fatica".






Prima selezione dei "sognalibri"